Sabato 27 maggio dalle ore 18 Piazza della libertà

Alla sua terza edizione, il concorso musicale This is not a love song realizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con Krock Radiostation all’interno di festivaLOVE 2017 ha riscosso un buon successo di partecipazione, sono infatti 38 le band che hanno partecipato da tutta Italia com generi musicali che spaziano dal rock al pop, passando per l’hip hop e il metal.

Obiettivo del concorso è promuovere l’aggregazione giovanile e la collaborazione stabile tra la città e le realtà musicali del territorio dando, inoltre, l’opportunità a cantautori e musicisti non professionisti di esprimere la propria passione per la musica, accrescere le proprie competenze ed esibirsi all’interno di un prestigioso evento che porta una buona visibilità.

L’iscrizione al concorso era gratuita ed aperta a tuttii generi musicali. Una commissione nominata dall’organizzazione ha selezionato 4 band che sono così ammesse a partecipare al festival nella giornata di sabato 27 maggio 2017 sul palco di piazza Libertà, a queste se ne aggiungono 2 selezionate con i like su Facebook dell’evento. I nomi delle band sono stati annunciati martedì 2 maggio in diretta radiofonica. I criteri di scelta sono stati: qualità di esecuzione del brano, qualità ed originalità dei testi forniti al momento dell’iscrizione, motivazione e disponibilità di collaborare con la Città di Scandiano secondo quanto riportato nella scheda di iscrizion, valutazione della qualità del testo e attinenza con il tema del festival. Nella serata di sabato 27 maggio una giuria di esperti decreterà la band (o il solista) vincitrice della terza edizione del concorso. Il vincitore verrà invitato ad esibirsi nella prossima edizione del festival a maggio 2018 sul palco principale di piazza Fiume, novità di quest’anno verranno premiati anche i secondi classificati con premio data invernale al Corallo rock club e i terzi classificati con data invernale al Vibra club di Modena.

Le 6 band selezionate sono: Andrea Cosoni e la Johnny tortello band, Caleidos flash crew, Notagitana, Vertical Lines, Elana, Plastic Light Factory.

Andrea Casoni e la Johnny tortello band nasce nel 2015 a Reggio Emilia, si ispirano ad un progetto di folk progressiv cabaret dove monologhi, battute e storielle si alternano a canzoni comico-provocatorie. La band è formata da 5 elementi: Andrea Casoni (chitarra, voce, kazoo e mandolino); Cristiano Rossi (batteria); Samuele Carini (fagotto); Fabio Gualerzi (chitarra e armonica; Antonio Roda (contrabbasso e basso elettrico)

Caleidos flash crew nasce all’interno del progetto (2016) artistico musicale “Caleidos Music-Lab” promosso dalla cooperativa sociale Caleidos che accoglie ragazzi stranieri richiedenti asilo politico sul territorio di  Modena e provincia, in collaborazione con Wave Music Recording Studio Modena e l’associazione culturale Hakuna Matata. Lo scopo del progetto è quello di valorizzare le risorse artistiche presenti all’interno del progetto e di stabilire un ponte culturale con la comunità locale attraverso la musica, promuovendo la conoscenza, l’integrazione e l’incontro tra culture diverse. La Caleidos Flash Crew nella sua composizione attuale, nasce all’inizio del mese di febbraio 2017 ed i due brani presentati sono il frutto di un forte impegno quotidiano dove la costanza, la determinazione e l’entusiasmo di registrare in sala per la prima volta hanno portato ad ottenere un risultato più che soddisfacente considerando il poco tempo a disposizione.  

I Notagitana nascono nel 2012 nel cuore dell’Emilia,il loro sound è un mix di musica folk, pop e rock cantato in spagnolo. Le influenze della band sono nella patchanka di Manu Chao, nei classici della tradizione sudamericana proposti da Buena Vista Social Club, Osvaldo Ferres, Mercedes Sosa. Il tutto assimilato e rielaborato per una proposta personale e originale. La band è formata da 5 elementi: Salvi (voce, chitarra ritmica); Fede (chitarra solista, cori); Cillo (basso); Labo (percussioni); Roby (batteria). 

I Vertical Lines si formano nell’agosto del 2014 e si definiscono una band melodic, alternative rock.
Una gran voglia di creare, comporre e suonare quel fiume di emozioni che non si riesce più a contenere. All’attivo 4 pezzi contenuti nel Victory EP e il singolo “The Ghost Inside of Me” uscito il 1 giugno, i Vertical Lines vogliono emergere come band dal rock melodico e alternativo. Un suono aggressivo ma che sa essere malinconico quando lo vuole è ciò che contraddistingue la band, per un insieme di canzoni che vogliono colpire direttamente le emozioni più profonde di chi le ascolta.
La band è composta da 4 elementi: Alessandro Capezzera (voce e chitarra); Fabio Morsiani (chitarra); Federico De Ciantis (basso); Lucio Balestrazzi (batteria).

Gli Elana sono gruppo musicale modenese formatosi ufficialmente all’inizio del 2015 e spaziano in un repertorio musicale tra cover rock anni 70′-80′-90′, i lori inediti e sono in produzione con il loro nuovo album. La band è formata da 5 elementi: George Guzun (voce, chitarra); Riccardo Palmieri (chitarra); Riccardo Gasparini (basso); Carmine Petito (chitarra); Samuele Pappi (batteria).

I Plastic Light Factory sono un gruppo di tre elementi formatosi nel 2011 nel mantovano e si ispirano all’indie/rock. La band è formata da: Moritz “Leopaisley” Meyns (vocals, guitar, sitar and hog); Andrea “Zannunzio” Zanini (drums and backing vocals); Carlos “El conquistador Cortes” (bass, acoustic guitar, Mellotron, Orchestron, gin tonic and Hog). Il suono vorace e cangiante di questi tre ragazzi, nelle vene hanno sangue tedesco (Moritz) e cileno (Carlos), non si esaurisce all’ascolto, ma, ed è forse la loro qualità più dirompente, lascia una lunga scia scalpitante di voglia di lasciarsi andare, di infilarsi il vestito migliore e andare a godersi la vita.