Venerdì 26 maggio ore 19.30 Rocca dei Boiardo

Un bambino di undici anni sparisce nel nulla in una Bolzano diafana. Intorno a lui, scheggiato e vivo, il mondo degli adulti, in cui nessuno può dirsi innocente e forse nemmeno del tutto colpevole.

Al commissario Sergio Striggio per inciampare nella verità sarà necessario scavare a fondo dentro se stesso, ed essere disposto a una distrazione ininterrotta. A vivere appieno i sentimenti che prova, per una donna e soprattutto per un uomo.

A stilare un elenco di cose bellissime. Ad accompagnare un padre ingombrante nel suo ultimo viaggio e a ripensarsi bambino. Perché solo imparando a cambiare punto di vista è possibile chiudere i cerchi e non farsi ingannare da un gioco di specchi.

 

Marcello Fois (Nuoro 1960) vive e lavora a Bologna. Fra i tanti suoi libri ricordiamo Pic- ta (premio Calvino 1992), Memoria del vuo- to (premio Super Grinzane Cavour, Volponi e Alassio 2007), Stirpe (premio Città di Vigeva- no e premio Frontino Montefeltro 2010), Nel tempo di mezzo (finalista al premio Campiello e al premio Strega 2012), L’importanza dei luoghi comuni (2013), Luce perfetta (premio Mondello e Asti d’Appello 2016), Manuale di lettura cre- ativa (2016) e Quasi Grazia (2016).

L’incontro è organizzato in collaborazione con il Punto Einaudi di Reggio Emilia.