Vnerdì 25 maggio ore 22.30 Piazza Fiume

 

 

Andrea Griminelli plays Morricone accompagnato dall’Oca Jazz Quartet.

Le sue sensibilissime interpretazioni e la sua tecnica sorprendente, hanno contribuito a consolidare la carriera di Andrea Griminelli e a guadagnare riconoscimenti in tutto il mondo, dal Grammy, al Prix de Paris fino alle onorificenze. Il leggendario flautista Sir James Galway lo definisce “il più grande flautista salito alla ribalta della scena musicale da tanti anni” come anche il New York Times lo definisce “uno dei maggiori flautisti al mondo” .
Durante i suoi 40 anni di carriera da solista Griminelli si è esibito nei più prestigiosi teatri e sale da concerto dal Teatro alla Scala di Milano alla Carnegie Hall di New York alla Suntory Hall di Tokyo, al fianco di artisti quali Pretre, Giulini, Metha, Krivine, Sutherland, Bonynge, Rampal, Rojdestvenski, Levine, Lu-Ja, Ughi, Sado, Semkov. Si è esibito con le maggiori Orchestre sinfoniche del mondo, tra cui la la Royal Philharmonic, la Berlin Symphony, la Munchner Rundfunkorchester, la Philharmonia di Londra, la New York Philharmonic, la Rai di Torino, la Dallas Symphony e la Los Angeles Philharmonic.
Nel 1984 all’età di venticinque anni viene invitato da Luciano Pavarotti ad esibirsi nel memorabile concerto al Madison Square Garden di New York. Da qui è partita una collaborazione tra i due artisti che ha superato i 200 concerti tra cui si ricordano gli indimenticabili all’Hyde Park di Londra, al Central Park di New York, alla Torre Eiffel di Parigi e nella Piazza Rossa di Mosca.
Nel 1991 il Presidente della Repubblica gli conferisce l’ onorificenza di Cavaliere mentre nel 2003 quella di Ufficiale al merito della Repubblica Italiana.
Esegue in prima mondiale nuove composizioni per flauto e orchestra appositamente scritte per il suo strumento da compositori tra cui Carlo Boccadoro, Fabrizio Festa, Ennio Morricone, Shigeaki Saegusa.
Durante gli studi con J. P. Rampal al Conservatorio di Parigi vince i concorsi di Stresa ed Alessandria.
Nel 1983 e nel 1984 ottiene il prestigioso Prix de Paris.
Ha pubblicato più di 30 dischi, tra cui per la Decca i Concerti di Mercadante con la English Chamber Orchestra condotta da Jean-Pierre Rampal, i Concerti di Mozart con la Camerata Academica Salzburg diretta da Sir Roger Norrington, le Quattro Stagioni di Vivaldi, i Concerti Op. 10 per flauto, il doppio CD delle Sonate per flauto e basso continuo di J.S.Bach.
Il suo lavoro volto a cause benefiche ha portato a frequenti collaborazioni con artisti pop, tra cui ricordiamo Sir Elton John, James Taylor, Sting, Branford Marsalis e Ian Anderson.
Si esibisce regolarmente in tour sia in recital per flauto e pianoforte sia come solista con orchestra nelle principali città dell’ India, SudAmerica, Stati Uniti, Italia, Europa, Sud-Est Asiatico e Giappone.