L’amore sarà protagonista a Scandiano il prossimo week end con l’attesissima V° edizione di festivaLOVE 2019. Innamorati a Scandiano. Il direttore artistico Dario Vergassola, per ovviare al foirfait dello storico dell’arte FLAVIO CAROLI in programma sabato 1 giugno alle ore 22 sul paco della Rocca, ha deciso di portare una tappa speciale dell’Italia intatta tour con Mario Tozzi, il road show che sta girando la nostra penisola per invitare tutti a preservare le bellezze che innamorano quanti visitano il nostro Paese. Il viaggio è ispirato al libro edito da Mondadori L’Italia Intatta di Mario Tozzi

Spesso ci viene raccontata un’Italia bellissima, l’Italia dei grandi siti archeologici, delle innumerevoli città d’arte e delle terme monumentali. Un paese meraviglioso che, nei secoli passati, i figli dell’aristocrazia europea eleggevano a meta del loro Grand Tour, finendo invariabilmente per innamorarsene. Altre volte, invece, l’immagine più diffusa è quella di un’Italia sfigurata, che nel continente vanta il triste primato del più alto consumo di suolo, e dove l’inestimabile patrimonio naturale e culturale viene sfregiato, distrutto o svenduto.

Qual è, dunque, il vero volto del nostro paese? Probabilmente né l’uno né l’altro, perché l’Italia è un incredibile mosaico, ricomposto così tante volte da renderne irriconoscibile il disegno originario, ma nel quale affiorano, in mezzo a centinaia di orrori, tessere di vivida bellezza, qualcuna ancora magicamente intatta… (M.T.)

Per scrivere il suo ultimo libro, L’ITALIA INTATTA (ed. Mondadori), il geologo e divulgatore MARIO TOZZI si è spinto nei luoghi più reconditi e nascosti, intatti appunto trovandoli quasi in ogni regione: intatti perché risparmiati dal turismo di massa; perché salvati dalla cementificazione; perché inaccessibili ai mezzi di locomozione veloci…

Un’Italia intatta c’è, esiste ancora: nel giardino di casa, nelle città, a volte basta rallentare il passo per riconoscerla; imparare a conoscerla è l’unico modo non solo per riappropriarsene ma per sentire la responsabilità e il dovere di conservarla, in quanto traccia delle profonde radici di un’identità culturale e di una storia che sono il vero bene da lasciare in eredità alle generazioni future.
Ecco allora l’idea di un tour lungo le regioni e le province che ospitano alcuni di quei luoghi per raccontarne l’importanza e il valore insieme a chi sul territorio è impegnato a preservarli e promuoverli.

La serata quindi vedrà prima Mario Tozzi parlare della nostra Scandiano e della nostra Regione supportato da un bel apparato iconografico con foto e video e poi si intratterrà con Dario Vergassola, anche lui testimone di bellezze paesaggistiche (è protagonista della trasmissione tv SEI IN UN PAESE MERAVIGLIOSO!) e direttore artistico di un festival che anch’esso vuole essere strumento di salvaguardia e promozione di bellezza.

Per amore nei confronti di Scandiano, il paese dove da anni cura il festival, Dario Vergassola ha infatti fatto compiere una deviazione al tour aggiungendo questa tappa non prevista che diventa così più preziosa: una vera e propria special edition. Tour che è partito lo scorso 11 maggio da Matera, per proseguire il 18 maggio a Reggio Calabria, il 19 maggio ad Agrigento, il 20 maggio a Livorno; il 15 giugno sarà poi all’Aquila, il 16 giugno ad Ancona, il 22 giugno a Padova, il 7 luglio a Sestri Levante, il 14 luglio a Rovereteo e il 3 agosto chiuderà a Sarre (AO).

Mario Tozzi è Primo ricercatore presso il Consiglio nazionale delle ricerche. È presidente del Parco regionale dell’Appia Antica ed è membro del Consiglio scientifico del WWF. Tra i programmi televisivi che ha condotto l’ultimo «Sapiens, un solo pianeta» su Rai Tre e prima «Terzo Pianeta» e «Gaia»; su La7 «Atlantide», «Allarme Italia» e «La Gaia Scienza». Su Rai Uno ha condotto «Fuori Luogo» e collabora a «Kilimangiaro» su Rai Tre. Per la radio ha condotto «Tellus» (RadioDueRai). Scrive su «La Stampa» e su «Qui Touring». Ha collaborato con «National Geographic», «Vanity Fair» e «Oasis». Tra i suoi libri ricordiamo Italia segreta (2008), Pianeta Terra ultimo atto (2012), Tecnobarocco (2015) e Paure fuori luogo (2017).